I MARTEDI’ DELL’AVOGARIA A VENEZIA DEDICATI ALLA NUOVA DRAMMATURGIA ITALIANA

Photo1Al via il 12 novembre 2019, ore 21.00, presso il Teatro a l’Avogaria di Venezia (Dorsoduro 1607, Corte Zappa) il nuovo ciclo de “I martedì” de l’Avogaria, rassegna che porta in laguna le produzioni più interessanti della nuova scena teatrale.

Una donna per Papa. Questa inedita prospettiva è al centro dello spettacolo di apertura: “Sic transit gloria mundi”. Un monologo scritto e diretto da AlbertoRizzi con Chiara Mascalzoni per raccontare il ruolo della donna nel mondo occidentale attraverso la storia femminile nella chiesa cattolica con l’immaginaria e possibile, per quanto improbabile, elezione di una donna al soglio di Pietro.

Con“No kids” (19 novembre) di e con Manuela Fischietti, si parla della conflittualità fra due luoghi comuni: l’essere madre contro l’essere single, compagna, moglie, amante.

Una libera riduzione di un classico di Shakespeare al centro di“House Macbeth” (26novembre) per la regia di Pier Vittorio Mannucci con Gledis Cinque e Nick Russo. Lo spettacolo si concentra sulla relazione tra Lord e Lady Macbeth, una coppia enigmatica e sfuggente il cui rapporto muta di colpo quando delle voci vomitate dall’inferno suggeriscono che Lord Macbeth possa farsi re.

Dicembre (3) si apre con la più rappresentata fra le opere di Dario Fo e Franca Rame: “Coppia Aperta, quasi spalancata”: un atto unico dalla forte comicità e ironia che mette a nudo le dinamiche delle relazioni sentimentali, in un contesto grottesco ma mai inverosimile. Una libera riduzione con Giulia Pivetta Stefani e Valentino Bettega per la regia di Anna de March.

3Some” in scena il 10 dicembre, di Tommaso Fermariello per la regia di Martina Testa, racconta la storia d’amore di due ragazzi.

Chiude la rassegna il 17 dicembre,“Mangia!” scritto e interpretato da Anna Piscopo e diretto da Lamberto Carrozzi. Lo spettacolo narra del confuso e tragicomico flusso di coscienza di una ragazza sprovveduta che sogna di affrancarsi dall’emarginazione che vive nella provincia in cui è nata trovando un lavoro nella Capitale.

L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Ca’ Foscari di Venezia e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In più di quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni”, rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti, su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto, tecnica dell’interpretazione.

Gli spettacoli, alle ore 21.00, su prenotazione telefonica ai numeri 0410991967-335372889 o via mail all’indirizzo avogaria@gmail.com.

Info: http://www.teatro-avogaria.it/

Non ci sono ancora voti.
Please wait...