RIPRENDONO GLI SPETTACOLI TEATRALI AL MODUS DI VERONA

Dopo un fermo che perdurava dal 22 febbraio riprendono finalmente le attività di Modus, il teatro diretto da Andrea Castelletti agli Orti di Spagna, a S.Zeno ossia nel cuore di Verona, che rinnova l’incontro col suo pubblico e la città presentando la sua quarta Stagione Culturale con lo slogan “A teatro sicuramente”.
In tre anni di attività Modus è arrivato a rivestire un ruolo di rilievo per il territorio non solo in termini di qualità dell’offerta artistica e nel rapporto sempre più solido con il suo pubblico, ma anche in quanto vero attrattore culturale in grado di creare un sistema di relazioni tra le diverse realtà veronesi e generare valore artistico, sociale ed economico per la città.
Quella di questo quarto anno è una programmazione che deve fare i conti col covid ma che mantiene pur sempre vivace l’offerta culturale ed alto il livello artistico delle proposte. Il Cartellone come sempre è il risultato dell’intreccio di diversi Percorsi, con una serie di appuntamenti diversificati che si alternano nel corso dei mesi a partire dal 1 ottobre sino a metà aprile.
Anche quest’anno, grazie alla collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Verona si ripropone il Percorso “Tu Donna”, un ciclo di ampio respiro con otto spettacoli di elevata caratura con compagnie ed artisti provenienti da tutta Italia accomunati dall’intento di raccontare il delicato e ricco universo femminile. Un ideale “ponte” tra le ricorrenze del 25 novembre e dell’8 marzo, per non limitare la trattazione delle tematiche alle sole date istituzionali, con nomi quali il Teatro Tascabile di Bergamo, il Teatro all’Avogaria di Venezia e Maria Pilar Pérez Aspa del gruppo ATIR. Il Percorso “Ridere fa bene agli addominali” raccoglie una serie di spettacoli teatrali comici e brillanti, ma pur sempre di contenuto, dal momento che il teatro deve essere espressione dell’esistenza umana, un compendio di allegria e di giudizio. Ad esso si affianca il Percorso “Teatro d’Altro”  una rassegna di spettacoli alla scoperta della realtà vista con lo specchio dell’arte drammatica. Novità di quest’anno è il Percorso “Narratori” con monologhi e narrazioni per raccontate uomini, popoli, gesta e storie della nostra memoria.
A gennaio evento speciale per inaugurare l’anno speciale di Dante – il 2021 è settecentesimo anniversario della morte – con Matteo Belli ed il suo celebre “Ora X. Inferno di Dante”. Gli appuntamenti musicali, dal jazz al folk al cantautorato, compongono il percorso “Great Acoustic” mentre per il cinema si rinnova la collaborazione con la 1^Circoscrizione per il Percorso di proiezioni domenicali dedicate a bambini e ragazzi.
Oltre al calendario della Stagione, Modus conferma anche per l’autunno-inverno la formula del “Teatro d’asporto – Modus take away”, ossia la possibilità di organizzare repliche di alcuni spettacoli in cartellone nelle case private per un gruppo di amici che mettano a disposizione un salotto o una taverna, trasformando la propria casa in un teatro.
Sebbene le spese dettate dai protocolli Covid-19 aumentino i costi di gestione del Teatro e nonostante l’ammanco di incassi dovuto al dimezzamento della platea, Modus conferma i prezzi dello scorso anno (intero 12€, ridotto 10 € riservato alle moltissime associazioni e enti convenzionati elencati sul sito di modus, extra ridotto agli under 20) così come rimangono valide le Fideliscard che offrono spettacoli in omaggio agli spettatori abitudinali. E la novità per quest’anno è l’abbonamento a 5 spettacoli a soli 50€.
Tutto il calendario è consultabile su modusverona.it. Informazioni 392 3294967, info@modusverona.it.MODUS 2020

Non ci sono ancora voti.
Please wait...