A BOLOGNA PERFORMAZIONI- INTERNATIONAL WORKSHOP FESTIVAL VIII EDIZIONE

Al via la nuova edizione dell’International Workshop Festival PerformAzioni, appuntamento sull’alta formazione teatrale e nell’ambito delle arti performative che ogni anno porta a Bologna maestri e ospiti provenienti da tutto il mondo.

L’ottava edizione di PerformAzioni si espande nella città, dal centro alla periferia, abitando diversi luoghi: il suggestivo Oratorio San Filippo Neri, il LIV Performing Arts Centre e il nuovissimo DAS Dispositivo Arti Sperimentali .

Sotto la direzione artistica della compagnia Instabili Vaganti, PerformAzioni è realizzato in collaborazione con Mismaonda e DAS, con il sostegno di: Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna. Il festival è inoltre patrocinato da: Università del Kent (Regno Unito), Consolato onorario della Repubblica dell’Uruguay a Bologna, Ambasciata dell’Uruguay in Italia.

Il programma di questa edizione è incentrato sul tema della “Città Globale” e prevede spettacoli, workshop, master class, incontri, esiti di percorsi formativi nel teatro e nella drammaturgia contemporanea e un convegno internazionale sull’alta formazione teatrale dal titolo “Formazione è ricerca”.

Insieme ad Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola di Instabili Vaganti, tra i maestri e gli ospiti di quest’anno vi sono: il regista e drammaturgo Sergio Blanco (Uruguay), il Professor Paul Allain dell’Università del Kent (Regno Unito), Rita Maffei dell’Ecole des Maîtres, Patrizia Coletta di Fondazione Toscana Spettacolo, il Professor Gerardo Guccini dell’Università di Bologna, la compagnia Marconcini-Daddi, Teatro Akropolis, Teatro dell’Orsa, Teatro del Lemming, Lenz Fondazione, LabPerm di Domenico Castaldo, la giornalista e critica teatrale Simona Frigerio.

Oltre ai workshop e le masterclass che coinvolgono più di cento partecipanti tra attori, danzatori, e studiosi di teatro, e che costituiscono l’ossatura di questo festival, unico nel suo genere in Italia, gli appuntamenti aperti al pubblico saranno quattro.

Il 30 maggio nei suggestivi spazi del LABOratorio San Filippo Neri, andrà in scena Megalopolis#Bologna, esito finale di Megalopolis#In The Cities, Workshop di massa diretto da Instabili Vaganti. Lo spettacolo è composto da diversi quadri che rappresentano i differenti volti di una poliedrica città virtuale.

Il 31 maggio sarà la volta di una prima nazionale: Sergio Blanco, regista e drammaturgo di rilevo internazionale, andrà in scena presso l’Oratorio San Filippo Neri alle 20.30, con lo spettacolo I Fiori del male o la celebrazione della violenza, un monologo scritto nel 2018 e interpretato dallo stesso autore sotto forma di conferenza che segue la linea dell’autofinzione, alla quale il drammaturgo franco-uruguaiano si dedica già da alcuni anni.

A seguire si terrà un incontro con il pubblico a cura di Enrico Piergiacomi.

Tra i principali riconoscimenti di Blanco figurano: il Premio Nazionale Drammaturgia dell’Uruguay, il Premio di Drammaturgia della città di Montevideo, il Premio del National Theatre Fund, il Premio Florencio al miglior drammaturgo, il Premio internazionale Casa de las Américas e il premio Premi teatrali per il miglior testo in Grecia. Nel 2017 il suo pezzo Tebas Land riceve il prestigioso Premio del British Award al West End di Londra. La maggior parte dei suoi testi sono stati tradotti in diverse lingue e pubblicati in diversi paesi.

Dal 28 al 31 maggio, sempre nell’ambito di PerformAzioni, sarà inoltre possibile partecipare a L’autofinzione: raccontarsi in scena, l’unico workshop che il drammaturgo franco-uruguaiano terrà quest’anno in Italia. Un percorso incentrato sul tema dell’autofinzione nelle arti sceniche e sulle molteplici sfide, rischi e problematiche che questo tema presuppone e propone.

Il 5 Giugno alle 20.30, presso il Laboratorio San Filippo Neri, si terrà lo spettacolo Il Rito, per la regia di Anna Dora Dorno. Una produzione di Instabili Vaganti che vede in scena Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, con le musiche originali eseguite dal vivo da Riccardo Nanni.

Lo spettacolo che riassume i dieci anni di ricerca del progetto internazionale “Stracci della Memoria”, sarà presentato nella sua versione site-specific, appositamente creata per gli spazi dell’Oratorio San Filippo Neri.

A seguire si terrà un incontro con il pubblico a cura della giornalista e critica teatrale Simona Frigerio.

Il 6 Giugno dalle ore 9.30 alle 19.00, si svolgerà l’Incontro internazionale sull’alta formazione in ambito teatrale e performativo Formazione è ricerca”.

L’incontro, gratuito e moderato dalla giornalista e critica teatrale Simona Frigerio, si terrà presso il LabOratorio San Filippo Neri e presso DAS – Dispositivo Arti Sperimentali, un luogo dedicato alla ricerca e alla produzione artistica cogestito da Instabili Vaganti insieme alle realtà del comitato MACBO – Multitasking Atelier Creativo di Bologna.

Formazione è ricerca vuole rispondere a un’esigenza importante in ambito formativo in materia di spettacolo dal vivo, cercando di instaurare una riflessione pratico-teorica in grado di superare la dicotomia tra laboratorio/ricerca e produzione/messinscena (o formatore/accademico e performer/professionista). In linea con gli eventi del Festival PerformAzioni, l’incontro vuole superare la formula del convegno dedicato solo agli addetti ai lavori, per aspirare anche al coinvolgimento sia della cittadinanza bolognese sia di studenti in materie artistiche e letterarie e, ovviamente, di persone che si interessano di teatro e arti performative anche come semplici spettatori.

La prima parte della giornata sarà dedicata alla formazione all’interno delle Università. Interverranno Gerardo Guccini professore dell’Università di Bologna e Paul Allain professore dell’Università del Kent (Regno Unito).

Si prosegue con “Esempi di alta formazione teatrale”. Interverranno Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola – PerformAzioni International Workshop Festival, Rita Maffei – CSS di Udine / l’Ecole des Maîtres, master internazionale di alta formazione, Patrizia Coletta – Fondazione Toscana Spettacolo.

Il pomeriggio, alle ore 14.30, Paul Allain terrà la Masterclass Beginning with Breath.

La masterclass, introdurrà i partecipanti al respiro come elemento chiave, come un modo per modellare e strutturare il movimento e la voce, come un ponte verso il processo creativo e performativo: “With the breath we are ready, prepared to work, to create”.

Dalle 15.30 alle 17.30, l’interessante confronto: “L’esperienza delle compagnie teatrali: verso una rete dell’alta formazione nelle arti performative”. Interverranno Teatro Akropolis, Teatro del Lemming, Teatro dell’Orsa, Lenz Fondazione. A seguire, networking tra le compagnie e le realtà che hanno aderito all’incontro.

Il pomeriggio prosegue alle 18.00 con la dimostrazione di lavoro di Dario Marconcini e Giovanna Daddi. Momento pratico in cui gli attori mostreranno l’esperienza di formazione fatta con Jean-Marie Straub sulla parola e la fonazione.

Alle 20.30 proiezione del film Le Streghe di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet, introduzione a cura di Simona Frigerio, Dario Marconcini e Giovanna Daddi. Le Streghe fu scritto come primo dialogo dell’opera letteraria di Cesare Pavese, “Dialoghi con Leucò”, dove l’autore esprime il proprio punto di vista sul mito di Circe e Odisseo.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

È gradita la prenotazione a promozione@instabilivaganti.com.

Non ci sono ancora voti.
Please wait...