AL VIA CONNESSIONI – RETE VENETA PER LA RICERCA TEATRALE

retro-_flyer-connessioni_16_17E’ al via la nuova edizione di CONNESSIONI – rete veneta per la ricerca teatrale. La rete persegue un lavoro di promozione e diffusione in Veneto della sperimentazione dei linguaggi teatrali proponendo una nuova rassegna capace di abbracciare quattro province distinte della Regione Veneto: Venezia, Padova, Vicenza e Rovigo.

Il progetto mette infatti in rete alcuni spazi teatrali veneti a favore dell’ospitalità di artisti che operano in direzione della ricerca teatrale. Il progetto è aperto, virale e in espansione. La rete, ideata da Teatro del Lemming, Farmacia Zoo:È e Carichi Sospesi e prodotta dal Centro Internazionale di Produzione e Ricerca – Il Teatro dello Spettatore, mette in relazione cinque spazi indipendenti il Teatro Studio di Rovigo, Carichi Sospesi di Padova, inCircolo di Cittadella, Spazio Farma di Mestre e AB23 di Vicenza con altrettante Compagnie di teatro d’innovazione. Quest’anno, oltre alle compagnie di casa (Teatro del Lemming, Farmacia Zoo:È, Carichi Sospesi) la rete ospita un giovane gruppo di stanza a Berlino Welcome Project, e Ilaria Drago, attrice di punta della scena sperimentale romana.

Sarà il gruppo berlinese ad aprire la nuova programmazione della rete, presentando l’opera Intime Fredme in prima nazionale. Il lavoro, che tratta il tema del confine, della cittadinanza europea e dell’essere stranieri, sarà presentato il 15 dicembre al Teatro Studio di Rovigo e proseguirà la sua tournée regionale a Venezia Mestre, dove sarà in scena il 16 dicembre presso Spazio Farma. Lo spettacolo verrà poi presentato il 17 dicembre presso In Circolo di Cittadella e il 18 dicembre presso i Carichi Sospesi di Padova.

Ad aprire il 2017 sarà invece il Teatro del Lemming, che presenterà lo spettacolo ODISSEO – viaggio nel teatro. Dopo Edipo, Dioniso ed Amore e Psiche, Odisseo rappresenta l’ultima tappa della famosa Tetralogia sul Mito e lo Spettatore, che negli anni ’90 ha portato il Lemming a divenire uno dei gruppi di punta del teatro di ricerca in Italia. Lo spettacolo del Lemming consiste in una personale riscrittura dell’Odissea di Omero e si sviluppa come un viaggio per trenta spettatori alla volta, che verranno direttamente coinvolti drammaturgicamente e sensorialmente all’interno del lavoro. Odisseo sarà rappresentato il 2 febbraio al Teatro Studio di Rovigo, il 4 febbraio a Spazio Farma di Mestre e il 5 febbraio ai Carichi Sospesi di Padova. Il lavoro verrà poi ripresentato in aprile all’AB23 di Vicenza (27 e 28 aprile) e nello spazio InCircolo di Cittadella (29 aprile).

Il 26 febbraio 2017, invece, sarà la volta dei mestrini Farmacia Zoo:é, che presenteranno ai Carichi Sospesi di Padova la produzione 9841/Rukeli, vincitore come miglior spettacolo teatrale del Roma Fringe Festival 2016. Lo spettacolo, presentato già lo scorso anno con successo a Mestre e a Rovigo, tratta la storia del pugile tedesco di origine sinti Johann Trollmann, detto Rukeli, che osò sfidare da solo la propaganda nazista.

A marzo la Rassegna proseguirà con la presentazione del lavoro di Carichi Sospesi Groppi d’amore nella scuraglia, che sarà ospite dello spazio InCircolo di Cittadella il 18 marzo. Il lavoro, tratto da un testo di Tiziano Scarpa, attraverso l’utilizzo di una lingua inventata, descrive un percorso di rinascita e di redenzione. Il 12 aprile presso lo spazio vicentino AB23, il gruppo padovano presenterà invece Mending song, spettacolo che mette in scena la storia di due amanti che si accaniscono crudelmente tra loro.

A chiudere la rassegna sarà invece l’attrice Ilaria Drago, che accompagnerà alla presentazione di due diversi spettacoli la realizzazione di due laboratori per attori. Ilaria Drago propone un linguaggio scenico poetico, spesso visionario e si avvale di una lunga ricerca vocale che tesse la parola alla musica o fa della parola stessa una piccola variazione musicale strettamente legata al significare dell’emozione. Il 20 aprile presso il Teatro Studio di Rovigo e il 21 aprile allo Spazio Farma di Venezia Mestre, l’attrice presenterà lo spettacolo Ecuba, nato come frammento per Metamorfosi_di forme mutate in corpi nuovi, di Roberto Latini/Fortebraccio Teatro. Il 22 e 23 aprile a Mestre l’attrice realizzerà anche un laboratorio per attori.

Il 29 aprile presso i Carichi Sospesi di Padova e il 2 maggio presso l’AB23 di Vicenza, Ilaria Drago presenterà invece Simone Weil, concerto poetico. Il 30 aprile e il 1 maggio a Vicenza l’attrice proporrà anche un laboratorio per attori.

Per maggiori informazioni visitate il sito https://connessionireteteatraleveneta.wordpress.com/ o rivolgetevi al Centro Internazionale di Produzione e Ricerca – Il Teatro dello Spettatore chiamando il numero 0425 070643 o, tramite mail, all’indirizzo infolemming@teatrodellemming.com .

Non ci sono ancora voti.
Please wait...