SEGNI D’INFANZIA IX EDIZIONE-FESTIVAL INTERNAZIONALE D’ARTE E TEATRO PER LE NUOVE GENERAZIONI MANTOVA 5 – 9 NOVEMBRE 2014.

Torna a Mantova Segni d’infanzia, festival internazionale d’arte e teatro per le nuove generazione alla sua nona edizione, che dal 5 al 9 novembre ospiterà artisti ed intellettuali da tutto il mondo per proporsi come vetrina per gli spettatori di domani (dai 18 mesi in su).

L’evento, organizzato dall’associazione artistica e culturale Segni d’infanzia, presieduta dall’attrice e regista Cristina Cazzola, ormai punto di riferimento nel panorama degli eventi culturali dedicati alle nuove generazioni, parte dalla convinzione che sia possibile e necessario presentare ai giovani una proposta artistica di alta qualità che non si risolva in un intrattenimento fine a se stesso, ma offra loro quegli stimoli sensoriali, emotivi e creativi indispensabili alla crescita.

Per cinque giorni la città dei Gonzaga diventa il nido del bianco trampoliere, uccello migratore, che ci consegna l’eco di paesi lontani, il fascino del viaggio e dell’incontro con l’altro, e accoglie compagnie straniere e compagnie italiane di rilievo internazionale, facendo di Mantova un importante centro di scambi e migrazioni artistiche e culturali. In 25 location storiche più di 200 eventi che attirano famiglie da tutta Italia e non solo, alle quali quest’anno Segni d’infanzia in collaborazione con I Viaggi di Heron Tour propone appositi pacchetti viaggio inclusivi di biglietti per gli spettacoli, alloggio in B&B specializzati nell’accoglienza famiglie e cene in ristoranti convenzionati.

Tantissime le novità di quest’edizione, promossa dal Comune di Mantova e sostenuta da Regione Lombardia, Ufficio d’informazione a Milano del Parlamento Europeo, Camera di Commercio di Mantova, Fondazione Cariverona, Fondazione Comunità Mantovana Onlus, Fondazione Cariplo, Fondazione Banca del Monte di Lombardia, Chiesa Valdese, Ambasciata di Norvegia, Fondazione Nuovi Mecenati, Parco del Mincio e numerosi sponsor privati.

Tra gli ospiti più attesi Frankie hi-nrg mc, rapper e attore italiano (venerdì 7 ore 21 al Teatro Bibiena)

Virgilio Sieni, anche autore del simbolo del festival 2014, con gli spettacoli Cerbiatti del nostro futuro, progetto nato per sviluppare un repertorio di danza contemporanea destinato ed interpretato da danzatori di età compresa tra i 10 e i 15 anni (da venerdì 7 a domenica 9 alla Sala Oberdan) e Passione,

con la straordinaria presenza in scena della Corale G. Savani di Carpi.

E ancora spazio alla riflessione con illustri testimonianze e strumenti per orientarsi e informarsi sulle opportunità delle reti esistenti in Europa e in Italia. Tra i partecipanti ai convegni Silvia Costa, presidente della Commissione Cultura ed Educazione del Parlamento Europeo, Giacomo D’Arrigo, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, e ancora Alex Corlazzoli, giornalista de Il fatto quotidiano o Marco Guerra, Pres.te Confindustria – Assodidattica.

Questa nona edizione sarà inaugurata, mercoledì 5 novembre ore 9, al Teatro Bibiena con un singolare e spassoso simposio dal titolo La filosofia della cicogna, tenuto Armando Massarenti, giornalista e filosofo, responsabile del supplemento culturale Domenica de Il Sole 24 Ore, dedicato agli studenti delle scuole secondarie.

Due eventi speciali, novità della nona edizione del festival: Segni d’infanzia vip una serata in compagnia di un personaggio famoso, Frankie hi-nrg mc e Foresta bluES, una performance dalle inedite sonorità che nasce dall’incontro tra la musicista giapponese Saya Namikawa, l’artista Dario Moretti e il giornalista Enrico Comaschi.

Numerose e variegate le proposte per i piccolissimi: Di tana in tana (18 mesi/3 anni) della compagnia Nuvole in Tasca, un’esplorazione sensoriale di elementi che rimandano al mondo della materia e a quello della natura. La Compagnia Teatro all’Improvviso invece proporrà Piccola ballata per Peu (18 mesi/5 anni) per rievocare le sensazioni di vita nel ventre materno tra musica e tracce di colore.

Per bambini dai 3 anni in su Rompere le scatole di Onda Teatro, Ma Mère l’Oye, prima nazionale della Compagnia Rodisio in collaborazione con La Roulotte Enchantée et ses Spectacles, ed Invisible me di Limfjordsteatret raccontano con linguaggi diversi l’importanza che l’incontro con l’altro, le storie e l’immaginazione hanno nella prima fase di crescita e di iniziazione alla vita.

Sempre per bambini dai 3 anni in su, lo spettacolo di Teatro Gioco Vita Il cielo degli Orsi che attraverso la danza e il teatro d’ombra affronta con leggerezza i grandi interrogativi della vita. Hansel e Gretel dei fratelli Merendoni (5 – 10 anni) di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus svela la finzione teatrale e la magia che è in grado di produrre quando è condivisa, diventando un gioco tra attore e spettatore.

I Racconti di Madame Cigogne e Angeli e nuvole entrambi per 6 – 10 anni: due performance a cavallo fra lo spettacolo e il laboratorio didattico ideate da Cristina Cazzola e Lucio Diana. Il primo, realizzato con il contributo di Inglesina Baby, è un omaggio all’animale simbolo, la Cicogna, legata alla nascita e quindi ai bambini, specie autoctona e protetta sul territorio mantovano dal Parco del Mincio – partner storico del festival con il quale quest’anno si festeggiano i trent’anni dalla sua istituzione; Angeli e nuvole invece raccontando il rapporto speciale tra la maestra Bianca e i suoi alunni si presenta come un’indagine istruttiva sui metodi didattici. La storia di un’isola, mistero geologico realmente avvenuto si ritrova in una particolarissima rappresentazione teatrale: Ferdinandea, coproduzione di Associazione Artemista e Associazione Peppino Sarina, per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni. Le proposte per gli over 14 sono sempre più ricche nella programmazione del festival: il racconto/concerto Knup (7 18 anni) della Compagnie d’A… ! (Francia), un fantasy che approda al teatro, con Luigi Rignanese arricchita dalla musica dal vivo; Aluminures (7 – 18 anni) di Barbara Melois che crea in scena spettacolari oggetti, personaggi e storie con rotoli di alluminio; Il Grande Viaggio (7 – 18 anni), spettacolo visionario, poetico e divertente di Teatropersona e Accademia Perduta/Romagna Teatri sul tema dell’immigrazione; (non) Voglio andare a scuola (8 – 13 anni), anteprima assoluta di Teatro dell’Archivolto ispirato al noto film Io vado a scuola.

In occasione dei duecento anni dall’entrata in vigore della Costituzione Norvegese in collaborazione con l’Ambasciata di Norvegia e Comitato Italiano per l’Unicef un percorso, articolato per fasce d’età, di riflessione sul tema di diritto, sul suo legame con il concetto di dovere, sull’identità e l’importanza delle carte costituzionali: il laboratorio di riflessione filosofica Stati d’animo (6 – 10 anni); lo spettacolo teatrale (non) Voglio andare a scuola per bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni e la proiezione del documentario Kon – Tiki (11 – 18 anni) realizzato dal famoso etnologo norvegese Thor Heyerdahl.

A cura dei Servizi educativi di Palazzo Ducale, Cico ci cova, Cico ci cogna (8 – 13 anni), laboratorio artistico attraverso gli appartamenti di Isabella d’Este, Vincenzo I e la saletta affrescata con leggiadre cicogne; Nidi d’arte (3 – 10 anni) realizzato grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lombardia e del Consiglio Regionale della Lombardia, palestra di psicomotricità per allenare lo sguardo dei più piccoli all’osservazione delle opere d’arte; l’evento speciale MuseObus realizzato in collaborazione con il Museo Civico Polironiano e inclusivo di visita e merenda. Per tutti i golosi il punto ristoro La mensa della Cicogna frequentato da artisti e staff e aperto agli spettatori tutti i pomeriggi dalle 15:00 alle 18:00. Lo spazio e la sua gestione fanno parte del progetto Guarda che abilità! sostenuto da Fondazione Comunità Mantovana Onlus e realizzato in collaborazione con Alce Nero Onlus, ANFASS di Mantova e Ostiglia e Cooperativa sociale C.H.V. di Suzzara. Numerosi gli appuntamenti gratuiti previsti in centro storico fra i quali la spettacolare parata Les allumeurs d’etoiles della Comapagnie Lilou con luci e fuochi d’artificio replicata sabato 8 e domenica 9 al tramonto.

Informazioni e prenotazioni:

Il programma dettagliato sarà in distribuzione e consultabile sul sito www.segnidinfanzia.org a partire dai primi di settembre 2014. Prezzi: € 6,00 – € 7,00 per bambini, € 7,00 – € 10,00 per adulti, con possibilità di sconto famiglia. La biglietteria del festival sarà aperta a partire dal 29 settembre alle scuole, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 15:00, e dal 6 ottobre al pubblico, dal lunedì al sabato dalle 12.00 alle 19.00; dal 4 novembre la sede della biglietteria si sposta al presso il BP Factory, primo piano (Piazza Concordia, 13); sarà anche possibile acquistare on line i biglietti sul sito www.vivaticket.it Per ulteriori informazioni: Tel. 0376.1511955 /Tel. Biglietteria festival 0376.1514016segreteria@segnidinfanzia.org www.segnidinfanzia.org

Non ci sono ancora voti.
Please wait...