IL PROGETTO DI DANZA “MOTION EMERGE NOTIONS” AL TEATRO WASSERMANN

Il progetto nasce da un’idea di Borderlinedanza, diretta da Claudio Malangone, in collaborazione con Compagnia Kalsa, diretta da Giovanni Cilluffo,  ed è coordinato da Maria Teresa Scarpa, in collaborazione con il Comune di Giavera del Montello Assessorato alla Cultura. Scopo del progetto e’ quello di realizzare un confronto tra diverse culture, in questo caso Italia/Giappone, attraverso lo sviluppo di uno spettacolo con un unico tema, affidato a un artista internazionale, Noriko Kato, e successivamente affrontato da diversi coreografi, supervisionati da una drammaturg, Ketty Adenzato, da rappresentare e mettere in rete tra partnership che gestiscono spazi per formativi/teatri e festivals.

Obiettivi secondari sono la formazione continua attraverso lavori dei coreografi con la drammaturg e la documentazione del backstage mediante la realizzazione di un report fotografico affidato alla fotografa polacca Anna Rulecka. I partnership del progetto, scelti dallo stesso Malangone sono Luca Bruni, direttore di Compagnia Oplas, (Umbertide), Giovanni Cilluffo direttore Kalsa Compagnia (Giavera del Montello), Paola Soressa, direttrice di Mandala Dance Company (Ladispoli), Sarà Nesti, direttrice di ran-Network (Prato). Motion Emerge Notions si sviluppa in 3 fasi. La 1 fase prevede la residenza artistica della compagnia Dance-tect diretta da Noriko Kato presso Villa Wasserman, durante la quale l’autrice nipponica realizzerà una performance ad hoc, scegliendo un tema poi oggetto di indagine dei coreografi partecipanti al progetto. Al termine della residenza, la performance verrà presentata al pubblico. Contemporaneamente i 5 coreografi parteciperanno ai workshop con la Kato e con la drammaturg per sviluppare il tema dello spettacolo. I 5 studi risultanti saranno proposti al pubblico nella stessa serata di Dance-tect. La 2 fase del progetto prevede invece lo sviluppo dello studio in forma di performance da parte di ciascuna compagnia partecipante e la circuitazione delle stesse nelle location di Salerno (Teatro Diana di Nocera Inferiore), Prato (ex Macelli Comunali), Ladispoli (Spazio Agora’), Umbertide (Teatro Domenico Bruni). Alle serate della performance sarà abbinata la mostra fotografica di Anna Rulecka. La 1 fase del progetto si svilupperà dal 21 al 27 ottobre a Giavera del Montello (TV), mentre la 2 fase coprirà il periodo di dicembre 2013- marzo 2014.

26 OTTOBRE 2013

ORE 21.00

PROGETTO WASSERMANN – MOTION EMERGE NOTIONS

COMPAGNIA DANZA TECH Giappone

coreografi Noriko Kato

danzatrici Noriko Kato e Hiroko Takahashi

partnership

Claudio Malangone Borderlinedanza,Giovanni Cilluffo Kalsa Compagnia,Luca Bruni Compagnia Oplas,Paola Soressa Mandala Dance Company,Sara Nesti Ran-Network

Anna Rulecka fotografia,Maria Teresa Scarpa coordinatrice progetto

Ketty Adenzato drammaturg

“Noi comunichiamo in molti modi diversi: con il linguaggio verbale, non verbale, consciamente ed inconsciamente. Il corpo è la base di tutto, ci muoviamo dalla nascita fino alla fine della vita. E’ attraverso il movimento creiamo consapevolezza del mondo, col movimento ci avviciniamo all’altro, forse io voglio solo arrivarti vicino.

Non ci sono ancora voti.
Please wait...