4^ EDIZIONE DI POSTOUNICO FESTIVAL DI MUSICA E DI CINEMA NEI LUOGHI D’ARTE TRA VICENZA E VERONA

La quarta edizione di Postounico si presenta nel segno della ricerca musicale internazionale e dell’originalità di un articolato programma che porterà in esclusiva veneta estiva, in sette Comuni dei Berici, vere gemme che il direttore artistico Alessandro Anderloni ha selezionato perché si sposino in armonia con le architetture di Palladio, dello Scamozzi, di Massari e di altri geni che hanno reso celebre questo territorio nel mondo.

«Ville, palazzi, castelli, corti, chiese e parchi segnano il profilo della terra berica vicentina e veronese. Inseriti con armonia sulle alture, lungo i canali, nei borghi, sono il segno di una presenza umana in dialogo autentico con la propria terra», sottolinea Anderloni.

Il Festival di musica e cinema nei luoghi dell’arte, creato nel 2016 dal Comune di Lonigo con il suo Teatro Comunale, coinvolge quest’anno quattro Comuni vicentini (Alonte, Montecchio Maggiore, Sarego, Val Liona, Villaga) e il Comune veronese di Cologna Veneta.

«È a vivere questi luoghi che invitiamo gli spettatori e le spettatrici di Postounico – prosegue il direttore artistico –, dove la musica ritorna dopo essere stata protagonista per secoli nei concerti, nelle feste da ballo e nei riti religiosi. Come il cinema ha raccontato queste terre, torna a popolarle nelle serate estive con il grande schermo “sotto le stelle”».

Novità del 2019 è il patrocinio della Provincia di Vicenza che ospita nella sua sede di rappresentanza, Villa Cordellina di Montecchio Maggiore, il primo concerto in cartellone: quello dei due artisti Marina Rei e Paolo Benvegnù chiamati ad aprire la rassegna martedì 4 giugno. È un inizio nel segno della musica cantautoriale: filone che proseguirà con altri nomi di protagonisti che hanno partecipato alle migliori rassegne e hanno calcato i palcoscenici più prestigiosi d’Italia.

Martedì 11 giugno è la volta di Paolo Jannacci in duo con il trombettista Daniele Moretto nello scenario mozzafiato di Villa Pisani Bonetti: capolavoro giovanile del Palladio a Bagnolo di Lonigo e uno dei luoghi simbolo del Festival. Sabato 22 giugno Postounico sbarca per la prima volta a Cologna Veneta in Corte Palazzo, a ridosso dell’imponente Palazzo Pretorio, con un salto nella tradizione musicale afroamericana con la voce di Nikem Favour e la sua band.

Un programma al femminile, con la partecipazione di artiste da scoprire. Come la cantautrice romana Pilar in concerto con il suo gruppo mercoledì 26 giugno alla Rocca Pisana di Lonigo, sulla collina il cui panorama sui Berici è uno spettacolo nello spettacolo. Domenica 30 giugno si torna a esplorare il mondo con l’inedito duo di chitarristi Branko Galoić e Francisco Cordovil. L’uno croato e l’altro portoghese, mescolano sonorità dai Balcani all’Oceano nella corte di Villa Brunelli a Villa del Ferro, nella splendida piana del Comune di Val Liona, nel cuore dei Berici. Sabato 6 luglio sulle alture di Sarego, a Corte Dani Sant’Eusebio, arrivano invece due raffinate voci della ricerca musicale popolare italiana: Lucilla Galeazzi e Stefania Placici in un ritratto di parole e canzoni dell’Italia contadina e della storia del Novecento.

Tra gli ospiti internazionali, dal Madagascar arrivano i Toko Telo, in concerto giovedì 11 luglio a Palazzo Morini di Lonigo. Monika Njava è la diva nazionale dell’isola dell’Oceano Indiano; con lei suonano due straordinari chitarristi, D’Gary e Joël Rabesolo, mescolando i ritmi africani delle loro chitarre con la struggente passionalità vocale della cantante. Domenica 14 luglio afar vibrare il parco di Villa Trevisan ad Alonte è la musicista Micol accompagnata dalla sua “Arpa rock”. Micol Picchioni è l’unica arpista rock d’Europa, capace di trasformare uno strumento tanto classico in scatenata esibizione rock.

Dalla Sardegna giunge a Postounico una delle sue più originali voci: Elena Ledda. Nella meraviglia di Villa Piovene Porto Godi a Villaga presenta, sabato 20 luglio, il suo ultimo album, Lantiàs, affiancata da un quartetto di musicisti del calibro di Mauro Palmas al liuto e alla mandola. A chiudere il programma musicale in bellezza, acustica e visiva, in leggerezza, in gioia e vitalità, da Trieste giovedì 25 luglio si esibisce a Villa Mugna di Lonigo il trio swing Les Babettes, dal Trio Lescano a Lelio Luttazzi, in un concerto saltellante.

Postounico non è soltanto musica, ma anche cinema. Dal 2 luglio a fine agosto le piazze dei Berici si illuminano grazie al grande schermo del Cinema sotto le stelle nella programmazione curata dall’Ufficio Cultura del Comune di Lonigo. Il viaggio tematico del 2019 è: “Soldi, soldi, soldi: è il denaro, bellezza!” con un florilegio di capolavori firmati Oliver Stone, Woody Allen, Robert Besson, Steno, Dino Risi, Sergio Leone e Ken Loach tra gli altri. Tutte le proiezioni sono a ingresso gratuito.

Agli eventi di Postounico sono abbinate visite guidate ai luoghi dell’arte e degustazioni enogastronomiche con i vini e i prodotti dei Berici.

I concerti (con inizio alle 21.15) hanno ingresso unico a 10 euro. Biglietti in vendita sul circuito www.geticket.it o la sera stessa, nel luogo del concerto. In caso di pioggia saranno recuperati al coperto nei saloni delle ville, sotto le barchesse, nei teatri.

Informazioni sul sito www.postounico.it

Non ci sono ancora voti.
Please wait...