LIVING ROOM – VENERE IN TEATRO: UN PERCORSO DI ARTI PERFORMATIVE A MESTRE DA GENNAIO AD APRILE 2018

Francesca Foscarini_Let's Sky_Chiara Meneghini_webLive Arts Cultures avvia una nuova collaborazione con le realtà associative del territorio veneziano prendendosi cura della rassegna “Living Room”, ideata da Farmacia Zoo:E’ a Spazio Farma (in via Paganello 8/5, laterale di via Torino). La curatela di Live Arts Cultures aggiunge alla stagione “Living Room 2018” il sottotitolo di “Venere in Teatro”.

A partire da gennaio, saranno proposti appuntamenti che coinvolgeranno danza, musica, poesia e teatro contemporaneo, con eventi inseriti all’interno del circuito “CONNESSIONI – Rete Veneta per la Ricerca Teatrale”; tra questi ultimi le produzioni del Teatro del Lemming e Teatro Tri-boo.

Il nuovo programma a cura di Live Arts Cultures accoglie la potenza generativa dell’arte al femminile e richiama il teatro come casa accogliente, capace di includere tutti i linguaggi delle arti performative.

Tra gli oltre 15 fra artisti e compagnie in calendario, molte le artiste donne provenienti da tutta Italia, ciascuna impegnata in una ricerca pluriennale nel proprio ‘fare’: Annamaria Ajmone, Federica Furlani, Francesca Foscarini, Mariangela Gualtieri, Marta Dalla Via, Lucia Palladino e Silvia Costa.

Fratelli Dalla Via (Tonezza del Cimone - Vicenza) Mio figlio era come un padre per me di e con Marta Dalla Via, Diego Dalla Via aiuto regia Veronica Schiavone partitura fisica Annalisa Ferlini scene Diego Dalla Via costumi Marta Dalla Via spettacolo vincitore Premio Scenario 2013

Ogni serata sarà inoltre accompagnata da uno speciale contributo di ascolti proposti da Boring Machines, Electronicgirls, Galaverna, Laverna e V.E.R-V, realtà dedite alla sperimentazione musicale e partner della rassegna.
Oltre agli eventi, si offrono anche quattro diversi appuntamenti formativi con la conduzione di Annamaria Ajmone, Francesca Foscarini, Marta Dalla Via, Lucia Palladino – già artiste in calendario -, per rinnovare pratiche e conoscenze, avvicinarsi alle poetiche e alle metodologie presenti nel programma.
Il pubblico sarà inoltre coinvolto in un percorso aggiuntivo e partecipativo di dialoghi informali. “Hangover! Cosa resta delle visioni?” è un itinerario rivolto alla creazione di un pubblico consapevole, che vuole stimolare l’interpretazione e la critica personale delle performance nell’ambito della rassegna. Il gruppo di lavoro si incontrerà la settimana successiva ad ogni evento e discuterà i contenuti degli eventi.

Per agevolare la partecipazione di tutto il territorio della città metropolitana e delle province limitrofe, Live Arts Cultures ha ideato anche una comunità di condivisione grazie alla quale si potranno offrire o ricercare passaggi in auto da e per Spazio Farma iscrivendosi al gruppo Facebook “Teletrasportami” ospitato nella pagina di Live Arts Cultures: facebook.com/groups/teletrasportami
Info
Ingresso riservato ai soci Farmacia Zoo:È. Quota associativa: euro 10,00
Posti limitati con contributo volontario. Si consiglia di prenotare con anticipo la partecipazione a uno o più eventi della rassegna tramite mail a: project@liveartscultures.org o al numero 3403829357
www.liveartscultures.org ; https://liveartscultures.weebly.com/rassegna–venere-in-teatro.html
Contattaci su Facebook: liveartscultures o al numero 3403829357

PROGRAMMA DELLA RASSEGNA
Online su: https://liveartscultures.weebly.com/programma-venere-in-teatro.html
Venerdì 19 gennaio 2018 – Danza / Sperimentazione Elettronica
TrLucia Palladino 1igger Di e con Annamaria Ajmone- Musiche: Palm Wine
Effeffe Live electronics di e con EFFE EFFE /
Federica Furlani
Venerdì 2 febbraio 2018 – Danza
Good Lack Di e con Francesca Foscarini
Sabato 17 febbraio 2018 – Teatro
EFFETTO PAPAGENO di Michele Panella, Daniela D’Argenio Donati
Evento a cura di CONNESSIONI – Rete Veneta per la Ricerca Teatrale
Sabato 10 marzo 2018 – Poesia / Teatro
Bello Mondo Rito sonoro di e con
Mariangela Gualtieri
Con la guida di Cesare Ronconi
Venerdì 16 marzo 2018 – Teatro
Mio padre era come un figlio per me Marta Dalla Via e Diego Dalla Viadioniso inizio diverso
Venerdì 13 aprile 2018 – Danza
Come un cane con il suo padrone Regia di Lucia Palladino
Realizzazione:
Lucia Palladino e Alice Ruggero
Video: Cesare Ronconi
Documentazione video: Stefano Martone
Venerdì 20 aprile 2018 – Teatro / Closure Party
Alla Traccia. Lode a ciò che è stato rimosso Un progetto di Silvia CostaGUALTIERI_©Melina_Mulas_web
Con
Laura Pante e Silvia Costa
Suoni di Beatrice Goldoni Realizzazione costumi: Laura Dondoli
A Sangue Freddo Creazione: Silvia Costa
Con
Silvia Costa e Laura Pante
Suono: Lorenzo Tomio Con la collaborazione di Silvia Boschiero
Co-produzione: Uovo Performing Art
Sabato 21 aprile – Teatro
DIONISO E PENTEO. Tragedia del teatro di Teatro del Lemming
Evento a cura di CONNESSIONI – Rete Veneta per la Ricerca Teatrale
APPUNTAMENTI LABORATORIALI
20 e 21 gennaio 2018: Annamaria Ajmone “EXPANDING THE RANGE BEYOND THE COMFORT ZONE”, dalle ore 11:00 alle ore 17:00
– 3 e 4 febbraio 2018: Francesca Foscarini “MASTERCLASS”, dalle ore 10:30 alle 12:30
– 17 e 18 marzo 2018: con Marta Dalla Via “NESSUNA SCUSA vietato lamentarsi a meno che non lo si faccia in maniera creativa ipotesi per brevi drammaturgie”, dalle ore 11:00 alle 17:00
– 14 e 15 aprile 2018: con Lucia Palladino “PERCORSI PER UNA CARTOGRAFIA PERFORMATIVA”, dalle ore 11:00 alle ore 17:00
Online su: https://liveartscultures.weebly.com/laboratori–venere-in-teatro.html
Prenotazioni alla mail: project@liveartscultures.org
Come raggiungere Spazio Farma
Google maps: https://goo.gl/maps/i5RDMnqTFj92
In Autobus: *da e per Venezia e a Mestre: ACTV linea 4L ogni 10 minuti, fermata Corso del Popolo-Torino (dopo rotonda Interspar ambo i lati). *Mestre: circolare 32H feriale (Ospedale, per Cipressina, via Bissuola, V.le San Marco, Mestre Centro) fermata via Torino-Poste (ogni 30 minuti fino alle 22:00); *Mestre: linea 15 (Aeroporto Tessera, per Corso del Popolo) fermata via Torino-Poste (ogni trenta minuti fino alle 20:00); *Mestre: linea 43 fermata Torino-Università; *circolare notturna N2 da Corso del Popolo-Torino in direzione Venezia, dalle ore 00:16 e 00:46 e per le ore successive. Consigliamo di controllare gli orari festivi qui: http://actv.avmspa.it/it/content/linee-urbane-0 la mappa qui: http://actv.avmspa.it/sites/default/files/focus_centro_mestre.pdf
Dalla stazione Mestre F.S.: per via Ca’ Marcello oppure per via Torino direzione via Paganello: dai 15 ai 20 minuti
Live Arts Cultures
Associazione culturale creata e gestita da artisti con sede a C32 performing arts work space, Forte Marghera, Mestre (VE). È una casa, un riferimento transnazionale per le arti performative nelle loro declinazioni sperimentali, con particolare attenzione rivolta a: danza, musica elettronica, performance art, teatro. Lo scopo di Live Arts Cultures è creare una comunità aperta e accogliente capace di riprogettare, innovare e rafforzare il mestiere dell’artista performativo e di espandere l’esperienza e la conoscenza dei linguaggi del contemporaneo. Si rivolge agli artisti del panorama internazionale e nazionale con la volontà di accrescerne e rafforzarne le potenzialità e di trasformare e migliorare i processi di produzione; promuove lo sviluppo delle capacità di lettura e di giudizio generando nuove abitudini e diffondendo i linguaggi della sperimentazione tra i pubblici più diversi del territorio. liveartscultures.org
Spazio Farma
Spazio performativo residenza della compagnia teatrale indipendente Farmacia Zoo:È di Mestre; è una comunità di persone aggregata attorno alla ricerca artistica della compagnia, una piattaforma di produzione di progetti di qualità orientati alla formazione, con particolare attenzione alla fascia “bambini e ragazzi” e alla genitorialità. Spazio Farma è il luogo fisico dove si fa e si ospita arte e formazione per una società evoluta. www.spaziofarma.com
CONNESSIONI
RETE VENETA PER LA RICERCA TEATRALE
Teatro Studio Rovigo :: AB23 Vicenza :: Spazio Farma Mestre Carichi Sospesi Padova :: inCircolo Cittadella
Progetto nato nel 2016, che mette in rete alcuni spazi teatrali veneti a favore dell’ospitalità di artisti che operano in direzione della ricerca teatrale. Il progetto è aperto, virale e in espansione. La prima sezione ha messo in relazione cinque spazi teatrali indipendenti con artisti e compagnie teatrali come Farmacia Zoo:È, Teatro del Lemming, Carichi Sospesi, Roberto Latini / Fortebraccio Teatro, Sotterraneo, Ilaria Drago e molti altri. CONNESSIONI è un progetto ideato da Teatro del Lemming, Carichi Sospesi e Farmacia Zoo:È e prodotto dal Centro Internazionale di Produzione e Ricerca “Il Teatro dello Spettatore”.

MUSIC PARTNER

V.E.R-V è un progetto nato tra le mura del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, dedito alla sperimentazione artistica e alla diffusione della musica elettronica nella città lagunare, oltre che alla creazione di connessioni e partnership con associazioni, istituzioni e fondazioni artistiche locali e internazionali. Dal 2017 si occupa dell’organizzazione di eventi a Venezia tramite call internazionali, sfruttando i network dei Conservatori Italiani e di organi internazionali (Ulysses Platform, CIDIM). Curato da Giovanni Dinello e Riccardo Sellan il progetto è alla terza edizione, grazie alla grande partecipazione di artisti internazionali, locali e delle istituzioni tra cui, in primis, il Conservatorio di Venezia. facebook.com/VeniceElectroacousticRendezVous

Boring Machines è una etichetta discografica indipendente, nata a Treviso nel 2006, che si occupa di promuovere a livello internazionale musicisti italiani con una predilezione per le tematiche dello spazio, dei deserti, del desiderio di fuga dalla quotidianità. Boring Machines ama le carte pregiate ed i packaging curati nei minimi dettagli, per fare in modo che il suono contenuto nei suoi dischi si amplifichi grazie all’esperienza tattile e visiva. www.boringmachines.it

Nata agli inizi del 2000, Laverna net label propone una via diversa al suono di ricerca.  Laverna però non è solo musica, dietro le quinte di questa realtà digitale veneziana vivono le anime sempre in movimento della multimedialità: video arte, reading, uso del web in real time, ecc., un mondo legato a doppio nodo al flusso innovativo che continuamente permea l’agire di chi ha creato e coordina questa etichetta digitale indipendente. www.laverna.net

Galaverna è una piattaforma italiana dedicata alle produzioni di sound-art e multimedia; opera nei settori della musica elettroacustica e sperimentale con particolare riferimento all’estetica di landscape e soundscape. Galaverna è label sorella di Laverna, netlabel che opera attraverso licenze Creative Commons attiva dagli anni 90 nella creazione di produzioni multimediali e di live performance che combinano musica, visual e parola. Galaverna è curata da Enrico Coniglio e Leandro Pisano. www.galaverna.org

Electronicgirls è un’etichetta discografica indipendente dedicata alla sperimentazione elettronica con distribuzione web. Electronicgirls distribuisce gratuitamente al pubblico le sue opere realizzate in formato digitale. L’etichetta nasce a Venezia nel 2010 grazie all’incontro tra alcune compositrici di musica elettronica ed elettroacustica. L’attività prende avvio sotto forma di collettivo dedicato alla trasmissione della storia della musica elettronica al femminile, delle nuove proposte sonore e del concetto di una cultura tecnologica paritaria. https://electronicgirls.org/

 

Non ci sono ancora voti.
Please wait...