OMERTA’-CAPACI, 23 MAGGIO 1992. RECENSIONE

omertàUn buon lavoro lo spettacolo “Omertà, Capaci, 23 maggio 1992”, produzione di Barabao Teatro in scena all’Auditorium di Noventa Padovana il 18.11.2017, non solo quale strumento di testimonianza/documentazione di uno dei capitoli più neri della nostra storia, ma anche sul piano interpretativo e di regia, capace di restituire spessore teatrale, con tutta la ricchezza linguistica che il teatro sa e può offrire, alternativa ad un testo monologante “più facile” come spesso succede quando un attore è solo in scena.

In realtà Ivan Di Noia non sembra mai solo e l’interpretazione dei diversi personaggi, sostenuti ed affrontati nei reciproci diversi punti di vista, dà agli spettatori l’impressione di un cast completo all’opera, non solo grazie alla precisione interpretativa e al ritmo dello spettacolo, ma anche alle invenzioni di regia di Romina Ranzato che con pochi tratti salienti ( bellissimo l’utilizzo degli oggetti/simbolo) riesce a dare la netta percezione di un tutto variegato e dialogante.

Il Pool Antimafia da un lato, rappresentato nei tratti essenziali dalla figura di Giovanni Falcone, spesso in dialogo con Paolo Borsellino e la mafia dall’altro, rappresentata in particolare dalle due figure di spicco della “cupola”: Michele Greco e Totò Riina assumono le connotazioni di una partita di calcio, spietata e avvincente, fino ad arrivare, con la fondamentale testimonianza di Tommaso Buscetta, a quel maxiprocesso alla mafia che portò a 19 ergastoli, 342 condanne e 2665 anni di carcere, capace di scatenare per vendetta la nota strage di Capaci, nella quale morì Giovanni Falcone.

Uno spettacolo di teatro civile, disponibile anche per le scuole, recentemente rappresentato in Senato alla presenza del Presidente Pietro Grasso e che Ivan Di Noia spiega essere stato un suo progetto fin dall’adolescenza, quando ignaro e solo tredicenne apprendeva dai notiziari televisivi della strage di Capaci.

Numerose le domande del pubblico all’attore dopo lo spettacolo.

“Omertà” è inserita nella più ampia rassegna di teatro e letture per ragazzi “ Scenari di carta” di Barabao Teatro, con il coinvolgimento dei comuni della provincia di Padova di Codevigo, Anguillara Veneta, Bovolenta, Fossò, Noventa Padovana, Piove di Sacco, Polverara, Sant’Angelo di Piove e Saonara e della relativa rete bibliotecaria, espressamente dedicata al mondo dell’infanzia.

Per info: www.scenaridicarta.it www.barabaoteatro.it

contatti@barabaoteatro.it 348 12 72172

Emanuela Dal Pozzo

Non ci sono ancora voti.
Please wait...